La legislazione: divieti e permessi

Nel nostro Paese non esistono attualmente norme o leggi dello Stato, specifiche e valide per tutto il territorio nazionale, che regolino l'attività di ricerca e quella di raccolta a scopo collezionistico o di studio dei minerali.

Infatti la legislazione in vigore regolamenta unicamente il settore minerario vero e proprio, cioè la scoperta e lo sfruttamento di miniere ecave intese come fonte di approvvigionamento di prodotti economicamente utili, e trascura qualsiasi altro aspetto.

Negli ultimi decenni, tuttavia, grazie al notevole incremento della raccolta di minerali a scopo collezionistico, si è sentita l'esigenza di regolamentare anche questo settore, tanto che molte Regioni ed Enti locali hanno emanato a riguardo proprie leggi;

ma queste norme risultano alquanto diverse, talvolta persino da Comune a Comune, e si modificano con rapidità.

Cosi il ricercatore è spesso disorientato e non sempre in grado di conoscere tempestivamente la reale situazione legislativa di una determinata zona.

Lo scopo di questa pagina, pertanto, è quello di dare indicazioni, orientamenti e consigli di carattere generale affinchè la ricerca possa essere svolta, anche sotto questo aspetto, in un clima di serenità, senza accessive preoccupazioni.

cavacava

Le proprietà private

La ricerca non è certo consentita laddove vi è una proprietà recintata da un muro, una siepe, una rete o altro, a meno che il proprietario del terreno non abbia dato la propria autorizzazzioneall'accesso.

In caso contrario, si richierà anche una denuncia.

Se invece la proprietà non è cintata e inoltre mancano cartelli di divieto, si considerano normalmente leciti il passaggio e l'eventuale raccolta di minerali o rocce, purchè non vengano effettuati scavi o provocati danneggiamenti di qualsiasi tipo.

Comunque è sempre valida la norma , dettata dal buon senso, dall'educazine e rispetto per le cose altrui, del chiedere preventivamente il permesso al proprietario, almeno nei casi in cui sia possibile:

se il nostro atteggiamento sarà corretto e rispettoso, non avremo difficoltà a ottenere una simile autorizzazione.



Se siete interessati alle leggi nello specifico il sito fossili.it vi sarà certamente da'aiuto.

Cave, miniere e discariche

L'accesso ai lavori, agli impianti e anche alle discariche di cave e miniere o di concessioni minerarie non scadute è vietato da precisi articoli di legge.

Normalmente tale divieto viene segnalato da appositi cartelli e talvolta anche da recinzioni.

È pertanto sempre necessario munirsi di un regolatore di permesso, da richiedere ai responsabili della cava, della miniera o della concessione.

rispettando questa procedura non si avranno spiacevoli sorprese.


È doveroso ricordare che vanno categoricamente evitati i danneggiamenti a materiali, strutture e impianti e che il forzare gli accessi a gallerie oppure a costruzioni configura un reato assimilabile allo scasso, con gravi conseguenze penali che ne possono derivare.

minerali in Lombardia

minerali in Marche

minerali in Umbria

minerali in Piemonte

minerali in Trentino-Alto Adige

minerali in Lazio

minerali in Sicilia

minerali in Campania

minerali in Liguria

minerali in Calabria

minerali in Friuli-Venezia Giulia

minerali in Valle d'Aosta